Francesco Borromini e Gian Lorenzo Bernini

Le due anime della Roma Barocca

Lezione

Le due anime della Roma Barocca: Francesco Borromini e Gian Lorenzo Bernini. L’uno dedito ad un’architettura delineata con uno stile asciutto ed austero, l’altro propenso all’uso di un linguaggio ricco e maestoso.

Pensiamo alla chiesa di San Carlino alle Quattro Fontane, cesellata da Borromini come fosse un gioiello incastonato nel cuore della città di Roma; o alla Fontana dei Quattro Fiumi di Bernini, un simbolo sontuoso, in cui l’acqua starebbe a significare la Fede, che si propaga nel mondo intero, grazie ai fiumi Rio de la Plata e Nilo, Danubio e Gange, effigiati con imponenti statue.

Bernini credeva in un’architettura che dovesse coinvolgere lo spettatore, come il colonnato di piazza San Pietro, che egli concepì come due braccia aperte pronte ad accogliere ogni fedele che giungeva a Roma; Borromini confidava invece in un’idea architettonica astratta, un pensiero che tendeva ad intuire l’idea di Dio, come quel pinnacolo che s’avvita verso il cielo, nella chiesa di Sant’Ivo alla Sapienza.

Prenotazione obbligatoria

Giovedì 14 gennaio 2021, ore 17:00 – 19:00

Relatore: Dott. Luigi Senise

Costo: € 15,00

Chiusura iscrizioni: 12 gennaio

La lezione potrà essere seguita solo tramite collegamento Skype.

Per partecipare segui queste istruzioni:

1 – Contatta la segreteria scrivendo una mail all’indirizzo di posta info@gruppoarcheologico.it specificando la lezione scelta.
2 – Modalità di pagamento on line – Effettua il bonifico entro due giorni lavorativi dall’inizio della lezione ed invia in contemporanea la ricevuta di pagamento alla segreteria.
3 – Scarica Skype e clicca sul link che verrà fornito dalla segreteria.

 

Luogo Incontro: - Roma - Ore: 17:00

Aggiungi al Calenderio Google Aggiungi al calendario Apple

Leave a Reply

Theme by Anders Norén