Il mito di Venere: iconografia della dea dell’Amore

Lezione on line

Venere per i romani, Afrodite per i greci: la dea dell’amore e della bellezza è una delle più conosciute all’interno del panorama storico-mitologico. La sua figura, simbolo di perfezione, ha ispirato gli artisti fin dall’antichità, sia per quanto riguarda la scultura (Venere di Milo), sia nei dipinti. Tra questi ultimi quello più famoso è legato all’artista fiorentino Botticelli, che la ritrarrà come Venere anadiomene (generata dalla spuma del mare). Quell’ideale di bellezza, immortalato in modi sempre nuovi, da altri artisti quali Tiziano, Veronese, Francesco Hayez, è sopravvissuto allo scorrere del tempo suscitando, ancora oggi, fascino e seduzione per un mito legato agli aspetti più reconditi dell’animo umano.

Prenotazione obbligatoria

Lunedì 27 aprile 2020, ore 18:00 – 20:00

Relatore: Dott.ssa Martina Grillone

Costo: € 15,00

Dove: dal divano di casa

Chiusura iscrizioni: 23 aprile

La lezione verrà tenuta on line, per partecipare sarà sufficiente seguire queste istruzioni:

1 – Contatta la segreteria scrivendo una mail all’indirizzo di posta info@gruppoarcheologico.it
2 – Effettua il bonifico entro due giorni dall’inizio della lezione ed invia in contemporanea la ricevuta di pagamento alla segreteria.
3 – Scarica Skype e clicca sul link che verrà fornito dalla segreteria.

 

Luogo Incontro: - Roma - Ore: 18:00

Aggiungi al Calenderio Google Aggiungi al calendario Apple

Leave a Reply

Theme by Anders Norén