Archeologia e Rinascimento

La scoperta del passato, i capolavori ritrovati e le origini della tutela dei Beni Culturali.

Lezione

Prenotazione obbligatoria

 

Primo di una serie di incontri che intende ripercorrere la storia dell’archeologia moderna, dal Rinascimento all’età contemporanea: gli scavi che hanno fatto la storia, le grandi scoperte, le leggi a tutela del patrimonio italiano.
La ricerca archeologica affonda le sue radici nel Rinascimento: la riscoperta del mondo classico spinge a confrontarsi con l’antichità e a comprenderne il significato autentico. La terra restituisce grandi capolavori: il Laocoonte, l’Apollo del Belvedere, la Chimera, l’Ercole Farnese e altre meraviglie vanto delle collezioni papali e signorili. I resti antichi diventano il modello degli artisti rinascimentali, che li innalzano a testimoni solenni della storia da difendere dalla barbarie degli sterri e delle spoliazioni. «Calce si è fatta di statue e d’altri ornamenti antichi!», scrive Raffaello a papa Leone X, nella celeberrima lettera che segna l’origine del concetto moderno di tutela dei Beni Culturali. Approfondiremo alcuni tra gli “scavi” più noti del periodo accompagnati dalla bellezza delle scoperte antiche e dalle testimonianze di chi seppe coglierne il valore universale.

Giovedì 21 gennaio 2021, ore 17:00 – 19:00

Relatore: Dott.ssa Viviana Carbonara

Costo: € 15,00

Chiusura iscrizioni: 18 gennaio

La lezione potrà essere seguita solo tramite collegamento Skype.

Per partecipare segui queste istruzioni:

1 – Contatta la segreteria scrivendo una mail all’indirizzo di posta info@gruppoarcheologico.it specificando la lezione scelta.
2 – Modalità di pagamento on line – Effettua il bonifico entro due giorni lavorativi dall’inizio della lezione ed invia in contemporanea la ricevuta di pagamento alla segreteria.
3 – Scarica Skype e clicca sul link che verrà fornito dalla segreteria.

 

Luogo Incontro: - Roma - Ore: 17:00

Aggiungi al Calenderio Google Aggiungi al calendario Apple

Leave a Reply

Theme by Anders Norén